Hai un sito mobile-friendly? Google ti premia

11.12.2014 10:47

Sii mobile responsive. Se fino a qualche tempo fa i siti ideati per essere visitati agevolmente da mobile erano considerati un’opzione, oggi sono, sempre più, una necessità. Quasi una sorta di imperativo categorico, per chi vuole sfruttare al meglio le opportunità offerte dal web marketing. Un interessante articolo pubblicato su TagliaBlog, il blog di Tagliaerbe, spiega perché.

La rivelazione di Google

Helping users find mobile-friendly pages. Questo è l’eloquente titolo di un post inserito a novembre su Google Webmaster Central Blog, che anticipa l’introduzione dell’etichetta mobile friendly nei risultati delle ricerche effettuate, appunto, via mobile. I fortunati che otterranno questa sorta di “bollino di qualità” saranno i siti leggibili senza bisogno di zoom, che non usano software problematici, tra cui Flash, e i cui testi contengono link sufficientemente distanziati.

E tu, sei responsive?

Come verificare, quindi, che il proprio sito sia mobile friendly? Google mette a disposizione una serie di strumenti, tra cui il suo Mobile-Friendly test, il Mobile usability report contenuto nei Webmaster Tools e la Webmasters Mobile Guide. Inoltre, per chi usa Wordpress o Joomla e cerca un template mobile responsive, è consigliabile consultare le guide di Google per software di terze parti.

Beati i mobile friendly, perché saranno i primi (nelle SERP)

Inoltre, Google ha annunciato che in futuro i siti responsive saranno favoriti anche in termini di indicizzazione, piazzandosi quindi meglio nei risultati di ricerca. E Bing ha seguito a ruota, pubblicando un post intitolato How Bing and Your Mobile Device Became Friends in cui, tra le altre cose, si legge che sono stati fatti degli aggiornamenti per individuare le pagine mobile friendly e posizionarle meglio nelle ricerche da mobile.